Tutto per bene

Poche cose mettono di buonumore Amanda quanto un buon spettacolo: non capita tanto spesso, ma ogni tanto accadono di queste serate “speciali”, in cui il fascino e la magia del teatro vengono confermati e rinnovati. Ieri sera il miracolo del palcoscenico è avvenuto e ciò grazie a Gabriele Lavia e a Luigi Pirandello. Un dramma ingiustamente poco rappresentato e un regista – anche strepitoso interprete – che ne ha compiuto una lettura intelligente e fedele, esaltando la contemporaneità e la profondità del pensiero pirandelliano.

Tutto per bene non è semplicemente una vicenda di tradimenti e di meschini atti di risarcimento ma una riflessione – allo stesso tempo disincantata e commossa – sulla commedia che quotidianamente l’umanità mette in scena per garantirsi una sopravvivenza senza scossoni né contrattempi. Non solo, quel finale del secondo atto, con l’uscita di scena del protagonista, disperato per la presa di coscienza del nulla in cui è consistita fino ad allora la sua esistenza, possiede quello struggente sentimento tragico che avvolge molte creature cecoviane, primo fra tutti Zio Vanja. Un testo, dunque, che riconferma l’universalità della meditazione esistenziale ma altresì la forza drammatica del teatro di Pirandello, inficiato sovente da quel diffuso malcostume registico-interpretativo definito “pirandellismo”.

Una lode quindi a Gabriele Lavia, regista attento e scrupoloso, che arricchisce l’inizio e il finale dei tre atti con brani tratti dalla novella che fu germe del successivo dramma e, soprattutto, costruisce uno spettacolo “vero” in cui ogni elemento – la recitazione inappuntabile di tutto il cast, la scenografia raggelante, gli effetti sonori – concorrono a sottolineare e illuminare la geniale prosa pirandelliana.

Visto al teatro Carignano di Torino il 27 novembre 2012

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...