Una lezione di giornalismo…

È stata una vera gioia per Amanda conoscere meglio una figura femminile che era poco più che un nome di cui aveva certo sentito parlare ma sempre di sfuggita, quasi per caso. L’occasione per approfondire meglio la vicenda umana e professionale di Camilla Cederna è stata lo spettacolo Nostra Italia del miracolo, scritto e diretto da Giulio Costa e interpretato dalla brava Maura Pettorruso per TrentoSpettacoli. La Cederna fu fra le prime donne a imporsi in quel mondo smaccatamente maschile che era/è il giornalismo, emancipandosi dall’etichetta di frivola e “leggera” cronista di moda e costume – per molti anni fu la titolare su L’Espresso di una rubrica intitolata il Lato debole – per rivendicare la “pesante” consistenza dei suoi articoli, veri ritratti di una società che, archiviati velocemente il ventennio fascista e la guerra, si abbandonava fiduciosa al miracolo economico e agli scintillii del mondo dello spettacolo. Certo Camilla Cederna scrisse di Maria Callas e di Fellini, delle prime alla Scala – alle quali non mancava mai – e delle abitudini dell’alta borghesia milanese ma sempre con uno sguardo lucido e critico, fin quasi cinico e spietato, senza mai lasciarsi accecare da luci troppo artatamente brillanti. Un rigore che guidò la giornalista anche quando scelse di occuparsi apertamente di cronaca e di politica: la denuncia delle presunte torture a Pinelli, le accuse rivolte mezzo stampa al neo-presidente Leone. Episodi che Camilla Cederna affrontò con forza, lanciandosi a testa alta fra i marosi scatenati dai politici criticati ma, soprattutto, da stimati colleghi maschi. Lo spettacolo – essenziale e rigoroso, semplice e sferzante come lo era la sua protagonista – ha dunque un duplice merito: non soltanto restituisce un ritratto efficace senza essere canonizzante di Camilla Cederna, ma fa rivivere un certo modo di intendere e di fare giornalismo che oggi pare tristemente dimenticato….       ©FrancescaPadovan_4175_low

Nostra Italia del miracolo, visto al Caffè della Caduta di Torino il 23 marzo 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...