La comica disperazione di Vladimiro ed Estragone: Aspettando Godot secondo Ferrini

Aspettando Godot è uno di quei testi che l’anglofila Amanda conosce pressoché a memoria e di cui ama vedere ogni messa in scena. Si tratta, d’altronde, di un play molto rappresentato sui nostri palcoscenici, in chiavi assai eterogenee – dallo sperimentalismo più ardito al tentativo di farne un classico da teatro all’antica italiana – e tutte apparentemente legittimate dalla meta teatralità e dalla patina di indeterminatezza del dramma. Esso, in verità, è allo stesso tempo uno splendido condensato della poetica di Beckett e un manifesto dell’impossibilità di ogni arte tradizionalmente intesa dopo l’orrore della Seconda Guerra Mondiale – Aspettando Godot è stato scritto fra il 1948 e il 1949. Nella sua messa in scena ora in tournée, Jurij Ferrini – regista e interprete insieme a Natalino Balasso, Angelo Tronca e Michele Schiano di Cola – privilegia l’aspetto meta teatrale dell’opera, assumendola come una sorta di canovaccio – la traduzione è quella “classica” di Carlo Fruttero, sottoposta nondimeno a non poche alterazioni – sul quale innestare improvvisazioni, giochi e ammiccamenti con il pubblico, numeri e divertissements da mattatori che, però, non si prendono troppo sul serio. Ferrini e Balasso enfatizzano così il lato clownistico di  Vladimiro ed Estragone senza tuttavia cancellarne l’intima e radicata disperazione: un male di vivere che, anziché mistificato ovvero ignorato, viene esorcizzato e tramutato in gag. Ferrini, insomma, pare fare propria la beckettiana consapevolezza che nulla è più comico dell’umana infelicità.

1012-Aspettanto Godot-146

Aspettando Godot, di Samuel Beckett, regia di Jurij Ferrini, visto alle Limone Fonderie Teatrali di Moncalieri (Torino) il 28 gennaio 2014.

Annunci

Un pensiero su “La comica disperazione di Vladimiro ed Estragone: Aspettando Godot secondo Ferrini

  1. Pingback: Rassegna stampa 27 gennaio - 2 febbraio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...