Un burlesque dell’anima: su Operetta burlesca di Emma Dante

Dopo un mese Amanda è tornata ad assistere a uno spettacolo di Emma Dante: a maggio Le sorelle Macaluso, ora Operetta Burlesca, che la regista-autrice palermitana ha definito uno «spogliarello dell’anima». Uno spettacolo piccolo e concentrato ma ad alta densità emotiva. Il protagonista è Pietro – interpretato da Carmine Maringola – un quarantenne relegato in uno squallido distributore di benzina che il padre ha ereditato nella periferia napoletana e, soprattutto, imprigionato in quel ruolo di “maschio” che – e la consapevolezza è ognora più limpida e dunque dolorosa –  non gli appartiene. Pietro sente che la sua reale natura è femminile, è quella giovane e attraente donna con tacchi vertiginosi e abiti sexi che si materializza in scena nel corpo energico e sensuale di Viola Carinci. E la forza dello spettacolo – che tratta una tematica, quella di un’omosessualità problematica e affermata con difficoltà, già al centro di lavori passati di Emma Dante – è proprio in questo sdoppiamento del protagonista, una duplicazione a cui fa da contraltare la condensazione in un unico interprete del ruolo del padre e della madre di Pietro, accomunati dalla cecità e poi dal rifiuto di fronte alla vera identità e ai desideri del figlio. Un’idea registica che rende con poetica immediatezza la schizofrenia sessuale del protagonista e che, unita ad altre scelte registiche azzeccate, quali le bambole gonfiabili sul fondo del palcoscenico, ulteriori proiezioni di ciò che Pietro sente di essere, accresce la temperatura emotiva dello spettacolo, fino a quella strenua danza finale in cui si avvinghiano l’amante infedele e il doppio femminile di Pietro mentre questi, in proscenio, fa i conti, attonito, con la sua prima sconfitta amorosa.

EMMA DANTE - OPERETTA BURLESCA ©AlessandraSimeoni _2

Operetta burlesca, testo, regia, scene e costumi di Emma Dante, visto al teatro Astra di Torino il 6 giugno 2014 nell’ambito del Festival delle colline torinesi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...