Le stagioni della vita: sul nuovo spettacolo di Michele Santeramo

La scorsa fine settimana Amanda ha assistito a uno spettacolo atipico ed emozionante, piccolo ma assai prezioso. Ne La prossima stagione – sottotitolato Spettacolo da leggere –ci sono due personaggi che, per inusitato miracolo, non soltanto hanno trovato un autore, ma questo di loro si prende amorevolmente cura, prestando loro la propria voce, la propria espressività e la propria profonda comprensione. Michele Santeramo, drammaturgo e occasionalmente attore, è su un lato del palcoscenico, di fronte a un leggio verso il quale lancia a tratti uno sguardo per verificare il copione: la sua vista, così come quella del pubblico, è concentrata infatti sullo schermo che occupa l’altro lato della scena e sul quale sono proiettati gli immaginosi e suggestivi disegni di Cristina Gardumi. L’artista, lavorando con l’autore, ha dato un volto e un corpo ai due personaggi, Viola e Massimo, di cui seguiamo i destini e i cambiamenti – fisici e spirituali – dal 2015 e fino al 2065, quando i due avranno compiuto ottant’anni. La policroma esistenza della coppia è raccontata dai dialoghi scritti e detti per loro da Santeramo, dalle didascalie che compaiono sullo schermo e che il drammaturgo lascia alla lettura silenziosa del pubblico, dai disegni. Elementi che riescono a comporre un quadro vivo delle vite dei due, fra sogni e disillusioni, amore e tradimenti, speranze e rimpianti. Santeramo non soltanto intreccia contemporanei frammenti di discorso amoroso – fra ironia e tenerezza, dolore e affetto profondo – ma traccia scenari dispotici che, oltre ad amplificare quella sintassi della passione e della sofferenza, traducono in immagini concrete diffuse schizofrenie e luoghi comuni linguistici. Ne risulta il ritratto a tappe di un’esistenza che potrebbe assomigliare a quella di molti di noi e che la sensibilità, anche linguistica, del drammaturgo illumina nelle sue miserie e nelle sue piccole felicità, nella sua inviolabile umanità.

prossima stagione_imamgine di una prova_

 

La prossima stagione, di e con Michele Santeramo, disegni di Cristina Gardumi, visto al Teatro Era di Pontedera (Pisa) il 30 gennaio 2015.

Annunci

Un pensiero su “Le stagioni della vita: sul nuovo spettacolo di Michele Santeramo

  1. mariella.fabbris@alice.it

    ciao bella Amanda, affettuosa e attenta nello scrivere. quindi? dobbiamo vedere questo spettacolo…. ma potresti metterci le date prossime, ormai che c’eri… un abbraccio grande Mariella

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...