L’impossibilità di “essere” con l’altro: su Educazione sentimentale di Kronoteatro

Nella prima settimana di luglio la compagnia Kronoteatro ha voluto proporre nella sala – lo Spazio Bruno – che si è allestita all’interno dell’istituto comprensivo di Albenga un’anteprima del proprio nuovo spettacolo, come sempre scritto da Fiammetta Carena e diretto da Maurizio Sguotti, anche interprete insieme a Tommaso Bianco e ai giovanissimi Lorenzo Romano e Viola Lo Gioco. Viola è la principale novità di questo lavoro, che vede comparire per la prima volta sul palcoscenico dei Kronoteatro una donna che, fra l’altro, è anche l’elemento scatenante pulsioni e istinti – faticosamente – repressi e innocente capro espiatorio nel desolato finale. Tre uomini di età e con storie differenti – un anziano in pensione, un adolescente impegnato a studiare per l’esame di maturità, un trentenne ambiguo – riluttanti vicini in una non precisata località di mare. Tre bagni, tre sdraio, libri di scienze e cagnolini meccanici, un coccodrillo gonfiabile e aironi di plastica: i tre uomini si osservano e si studiano, scambiano brevi frasi, mozziconi di presunte verità. L’atmosfera ricorda il pinteriano teatro della minaccia: una situazione appena accennata, biografie nebbiose, sospetti forse infondati, la sensazione di una tragedia imminente che, tuttavia, mai deflagra. E, come nel modello del drammaturgo britannico, l’arrivo di un elemento disturbante, in questo caso una solare ragazza, incaricata di svolgere le pulizie. La voglia di vivere, la  sfrontata giovinezza e la generosità di questa presenza femminile, totalmente incoerente con l’asettica routine sposata dai tre uomini, risveglia in loro istinti che le regole della convivenza tentano da millenni di censurare. Norme appunto, coercizioni, mirate a insegnare l’umanità anche a chi con gli altri da sé non riesce – o non vuole – armoniosamente convivere.

 

Educazione sentimentale, di Kronoteatro, visto allo Spazio Bruno di Albenga (Savona) il 6 luglio 2016

 

Annunci

Un pensiero su “L’impossibilità di “essere” con l’altro: su Educazione sentimentale di Kronoteatro

  1. Fiammetta Carena

    Cara Amanda,
    Sono Fiammetta Carena, l’autrice di ‘Educazione sentimentale’, messo in scena da Kronoteatro. Volevo ringraziarla: il suo richiamo a Pinter mi onora profondamente. Grazie.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...