Reclusi (?) nella suite di un albergo di lusso: su Raffiche dei Motus.

Usciti dall’ascensore alcune ragazze armate di kalashnikov – ma il loro sguardo non è particolarmente minaccioso – ti indicano la stanza dove accomodarti. Da quel momento la tua presenza sarà del tutto ignorata: i quaranta spettatori schiacciati in uno degli spazi della lussuosa suite dell’hotel Carlton di Bologna sono presenze del tutto invisibili agli occhi delle otto temibili “raffiche”, un gruppo di rivoltose asserragliatesi in un albergo di lusso dopo aver compiuto uno dei propri atti di sabotaggio violento. Lo spettacolo nasce come versione “al femminile” di quello Splendid’s di Genet che i Motus misero in scena nel 2002. Il divieto da parte degli eredi dell’autore francese di modificare il testo, anche soltanto il genere dei protagonisti, ha spinto la compagnia a chiederne una riscrittura – ossia un copione ex novo – a Magdalena Barile e Luca Scarlini. Un testo che gioca con l’ambiguità sessuale – i nomi dei personaggi sono rimasti quelli dell’originale, dunque appellativi di uomini, e al maschile sono declinati dialoghi e monologhi, malgrado l’evidente – e, in alcuni casi, esaltata – femminilità delle interpreti. Un’ambiguità che spiazza lo spettatore, così come disorientante è la condizione di testimone invisibile di quanto avviene a distanza ravvicinatissima. Una vocazione al “raggelamento” della relazione attrici-pubblico che priva quest’ultimo di un superficiale coinvolgimento emotivo sostituito, all’opposto, dall’obbligo all’interrogazione e al pensiero: chi sono queste “creature” che agiscono di fronte a me? Non corro alcun pericolo e, dunque, qual è lo scopo di farmi assistere a questo convulso “finale di partita”, in cui non soltanto viene alla luce la reale natura delle relazioni fra i membri della banda, ma anche la velleitarietà delle sue rivendicazioni politico-fiosofiche? Ovviamente non ci sono risposte, resta al pubblico scegliere se partecipare o meno al “gioco”- ironico eppure serissimo – messo in campo dalla compagnia romagnola.

unnamed

Raffiche, di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò, visto all’Hotel Carlton di Bologna il 21 ottobre 2016.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...